AUTOCERTIFICAZIONE TITOLO DI STUDIO

Ti forniamo un modello di Titolo di Studio

Disponibile in formato .DOC e .PDF per far sì che tu lo possa compilare e stampare.

Cos’è un’autocertificazione di un Titolo di Studio?

L’autocertificazione del titolo di studio è un documento in cui una persona certifica di avere una certa qualifica, come un baccalaureato, un diploma o anche una laurea.

La dichiarazione non richiede un timbro o un’autenticazione di firma, a condizione che il modulo sia consegnato di persona o inviato con l’aggiunta di una fotocopia di un documento di identità valido da parte del dichiarante.

Chi può usare l’autocertificazione di Titolo di Studio?

  • Cittadini italiani.
  • Cittadini appartenenti a paesi membri dell’Unione Europea.
  • Cittadini extracomunitari ma in possesso di regolare permesso di soggiorno, anche se solo in relazione a dati verificabili o certificabili in Italia da parte di enti pubblici.

Per questo motivo non è possibile autocertificare una laurea ottenuta all’estero.

Quando dovremmo usare l’autocertificazione di un titolo di studio?

  • Partecipare a un concorso o a un corso.

In molti casi è sufficiente presentare un’autocertificazione, il che ci fa risparmiare tempo. Evitiamo di presentare una copia del diploma o della laurea.

In che tipo di relazioni si può usare l’autocertificazione di titolo di studio?

L’autocertificazione del titolo di studio deve essere accettata da tutte le amministrazioni pubbliche, comuni, regioni e dai gestori di servizi pubblici come Correos o Enel.

Cosa succede se un dipendente pubblico non accetta l’autocertificazione?

Il rifiuto di presentare l’autocertificazione è una violazione della responsabilità ufficiale. Se il caso si presenta, la persona deve informare il Comitato Provinciale della Pubblica Amministrazione e la Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento della Funzione Pubblica a Roma. Deve anche chiedere per iscritto al funzionario o all’agente dell’ufficio pubblico le ragioni del rifiuto dell’autocertificazione.

Responsabilità per l’autocertificazione

Non dobbiamo mai dimenticare che quando si presenta l’autocertificazione del titolo di studio, il dichiarante si assume tutte le responsabilità che derivano dalla dichiarazione, come possiamo vedere nell’articolo 76 del DPR 445/2000. Il codice penale italiano ha stabilito che la persona che rende falsa testimonianza a un pubblico ufficiale, in un atto pubblico, sulla base di fatti che intende confermare come veri, sarà punita con una pena che può arrivare fino a due anni di reclusione. Tuttavia, il reato si verifica solo se la falsa dichiarazione è fatta con la consapevolezza che è falsa.

Inoltre, il depositante può anche perdere i benefici che ha ottenuto in relazione alla falsa dichiarazione.

Come si compila un’autocertificazione di titolo di studio?

Compilare un modulo di titolo di studio è molto semplice. Devi semplicemente inserire i tuoi dati personali come nome e cognome, data e luogo di nascita, residenza e codice fiscale. Poi indichiamo in dettaglio la qualifica che avete ottenuto. È importante indicare il titolo di studio, l’istituto dove è stato ottenuto e la data.

Infine l’autocertificazione deve essere firmata.

Come presentare l’autocertificazione del titolo di studio?

L’autocertificazione può essere fatta di persona o inviata per posta ordinaria, fax, e-mail o PEC. Se il documento non viene presentato di persona, deve essere allegata una copia di un documento d’identità valido della persona che fa la dichiarazione.

Scopri altre Autocertificazioni: