AUTOCERTIFICAZIONE STATO DI DISOCCUPAZIONE

Ti forniamo un modello di Autocertificazione di Disoccupazione

Disponibile in formato .DOC e .PDF per far sì che tu lo possa compilare e stampare.

L’autocertificazione dello stato di disoccupazione è un documento fatto per iscritto e firmato dall’interessato, che certifica che è disoccupato. Con l’autocertificazione di disoccupazione, lei dichiara il suo attuale stato di disoccupazione.

Cosa significa Stato di Disoccupazione?

Essere disoccupati significa:

  • Essere fuori dal lavoro.
  • Essere in grado di iniziare un lavoro.

Per essere considerato disoccupato devi essere registrato in un centro di disoccupazione.

Quali informazioni sono necessarie per registrarsi all’ufficio di disoccupazione?

Un modulo deve essere compilato indicando:

  • Dettagli personali
  • Qualifiche accademiche
  • Esperienza di lavoro
  • Competenze professionali
  • Competenze acquisite
  • Disponibilità a lavorare su turni
  • Orario
  • Flessibilità a viaggiare

Quando si perde lo stato di disoccupazione?

  • Se il disoccupato ottiene un contratto di lavoro fino a 6 mesi.
  • Quando il disoccupato è occupato e guadagna più di 8.145 euro all’anno.
  • Il disoccupato diventa lavoratore autonomo e guadagna più di 4.800 euro all’anno.
  • Il disoccupato non riporta periodicamente la dichiarazione di disponibilità, oppure il disoccupato ignora gli impegni che prende con il Centro per l’impiego.

Chi può autocertificare il stato di disoccupazione?

Il documento di autocertificazione di disoccupazione può essere redatto da:

  • Cittadini italiani.
  • Cittadini dei paesi membri dell’Unione Europea.
  • Cittadini extracomunitari in possesso di un regolare permesso di soggiorno.

Chi deve accettare l’autocertificazione dello stato di disoccupazione?

  • Amministrazioni pubbliche: Università e scuole, regioni, province, comuni e comunità montane, camere di commercio e qualsiasi altro ente di diritto pubblico.
  • Fornitori di servizi pubblici: Poste, Enel, compagnie del gas, telecomunicazioni e ACI.

Sia i dirigenti della Pubblica Amministrazione che i privati gestori di servizi pubblici sono obbligati ad accettare le autocertificazioni e, dopo l’entrata in vigore del Decreto Legge n. 76/2020, convertito nella legge n. 120/2020, anche i privati sono obbligati ad accettarla.

Responsabilità per l’autocertificazione

Dobbiamo ricordare che secondo l’articolo 76 del D.P.R 445/2000, il dichiarante è responsabile della sua dichiarazione. Se la Pubblica Amministrazione verifica che la dichiarazione è falsa, il dichiarante può ricevere una sanzione e perdere tutti i benefici ottenuti con la dichiarazione.

Come compilare il modulo dello stato di disoccupazione

Compilare il modulo di autocertificazione di disoccupazione è molto semplice. Il modulo che vi offriamo è diviso in due parti. Nella prima parte devi inserire i tuoi dati personali, come nome, cognome, data e luogo di nascita. Nella seconda parte dovremo specificare da quale data sei disoccupato.

Infine la persona che fa la dichiarazione firma il documento. La firma non deve essere autenticata e non è necessario applicare alcuna marca da bollo.

Scopri altre Autocertificazioni: