AUTOCERTIFICAZIONE CANONE RAI

Ti forniamo un modello di Autocertificazione di Canone Rai

Disponibile in formato .PDF per far sì che tu lo possa compilare e stampare.

Definizione di Canone Rai

Il cosiddetto Canone RAI o canone televisivo italiano, è una tassa riscossa sul possesso di apparecchiature per la ricezione di trasmissioni radiofoniche e televisive.

Ciò significa che si tratta di una tassa che viene riscossa sul possesso di qualsiasi dispositivo in grado di ricevere un segnale di trasmissione, e non sull’uso della stazione televisiva specifica.

L’imposta si rinnova e il contribuente, a meno che non abbia fatto male la dichiarazione annuale, deve effettuare il pagamento ogni anno entro i termini stabiliti dalla legge.

Attualmente il pagamento si riflette nella bolletta dell’elettricità.

Quando si presenta l’autocertificazione per Canon RAI?

L’autocertificazione per l’esenzione dalla tassa RAI deve essere inviata se la persona non possiede un televisore, e anche se c’è un’altra persona nella stessa famiglia che ha pagato la tassa RAI tramite un addebito sulla bolletta della casa di residenza.

L’autocertificazione per il mancato pagamento del Canone RAI deve essere presentata quando:

  • Nel caso in cui sia necessario modificare una dichiarazione sostitutiva precedentemente presentata perché la situazione è cambiata.
  • Nel caso in cui non ci siano soggetti che possiedono televisori nella famiglia registrata.
  • Nel caso in cui il proprietario del servizio elettrico arrivi a credere di non dover pagare la bolletta perché è stata pagata da un altro membro della famiglia.

Vogliamo che la dichiarazione dei sostituti d’imposta abbia effetto da gennaio di un dato anno? Per farlo, deve essere depositato a partire da luglio dell’anno precedente e prima del 31 gennaio dell’anno in questione.

Come viene presentata l’autocertificazione Canon RAI

L’autocertificazione per non pagare il canone RAI può essere inviata attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate.

Per utilizzare lo strumento di invio, dobbiamo registrarci nei servizi telematici, cioè in Fisconline, un sistema per tutti i contribuenti.

Una volta completata la registrazione e con il PIN in mano, dobbiamo tornare alla sezione riservata a Canone RAI e completare la procedura.

Alternative alla presentazione elettronica dell’autocertificazione

  • C’è anche l’alternativa che il deposito elettronico può essere fatto attraverso un intermediario qualificato, in conformità con l’articolo 3, paragrafo 3, del DPR n. 322/1998.
  • Può essere inviata tramite raccomandata all’indirizzo Agenzia delle entrate – Ufficio Torino 1 – Sportello abbonamenti TV – Casella postale 22 – 10121 Torino. (É necessario allegare la copia di un documento di identità all’autocertificazione.)
  • Tramite posta elettronica certificata a [email protected] Questa certificazione richiede una firma digitale.

Come compilare il modulo di autocertificazione Canone RAI

Compilare il modulo di autocertificazione Canone RAI è molto semplice.

Basta inserire i tuoi dati personali nel modulo e spuntare le caselle in cui dichiari che non possiedi un televisore o che il canone è già stato pagato da un membro della famiglia.

Nella sezione Dichiarazione di variazione dei prerequisiti, deve essere compilata quando è necessario comunicare che i prerequisiti di una precedente dichiarazione di sostituzione non esistono più. In questo caso, la data della precedente dichiarazione di sostituzione deve essere indicata nella sezione corrispondente.

Responsabilità per l’autocertificazione

Dobbiamo ricordare che secondo l’articolo 483 del Codice Penale italiano, se il dichiarante dà falsa testimonianza a un pubblico ufficiale, fatti che l’atto è destinato a dire la verità, rischia una possibile pena fino a due anni di reclusione.

Il reato è considerato tale, a condizione che la falsità sia stata commessa consapevolmente dal dichiarante.

Scopri altre Autocertificazioni: