Diritti dei passeggeri: risarcimento per incidenti nel trasporto pubblico

Anche se non è una cosa che di solito accade di frequente, è possibile subire un incidente sui trasporti pubblici. Dopotutto, è possibile cadere, ad esempio, quando il treno o l’autobus frenano improvvisamente per determinati motivi. Nella maggior parte dei casi non cadiamo né ci colpiamo, ma è vero che è possibile subire qualche tipo di infortunio. Allo stesso modo, è anche possibile che qualche oggetto di valore che porti con te possa essere danneggiato.

Per questo motivo e nonostante siano molte le persone che non lo sanno o non ne sono consapevoli, i passeggeri hanno alcuni diritti che possiamo esercitare in caso di lesioni o danni materiali in un incidente mentre viaggiano sui trasporti pubblici.

Per questo riteniamo che sia fondamentale conoscere i diritti del passeggero per esercitarli ed essere consapevoli di chi deve essere responsabile dei danni causati e cosa si deve fare per richiedere, ad esempio, un risarcimento in caso di incidente su un autobus urbano. Continua a leggere se vuoi saperne di più 

Cosa fare se si subisce un incidente su un autobus urbano?

Per esercitare i tuoi diritti di passeggero e avere la possibilità di richiedere un risarcimento per un incidente su un autobus urbano, devi tenere a mente alcuni consigli. Tra questi, ad esempio, consigliamo di conservare il biglietto dell’autobus o della metropolitana dopo aver subito danni a seguito di un incidente sui mezzi pubblici. Questo è il modo migliore per dimostrare che eri a bordo di quel mezzo di trasporto al momento dell’incidente. 

Per saperne di più  Molestie sul lavoro: come identificarle e affrontarle

Allo stesso modo, ti consigliamo di restare sul posto, soprattutto se hai subito un colpo o una ferita, anche di lieve entità. È necessario avvisare l’autista in modo che fermi l’autobus e sia a conoscenza del danno causato. Questo deve compilare un rapporto con l’incidente. Con questo verbale in mano dovrai chiamare il 112 e la polizia locale affinché possano fornirti l’assistenza medica di cui hai bisogno e fornirti la prova delle cure mediche. 

Inoltre, non dimenticare di cercare testimoni che hanno assistito a detto incidente e se ci sono altre persone colpite dallo stesso. È essenziale che ti forniscano i loro dati per poter testimoniare a tuo nome in caso di processo. Infine, se l’incidente stradale non è stato colpa del conducente, ma di un altro veicolo, è necessario raccoglierne i dati per poter richiedere il risarcimento per un incidente su un autobus urbano. 

Come richiedere il risarcimento per un incidente su un autobus urbano?

Innanzitutto devi sapere che tra i diritti del passeggero rientra la possibilità di richiedere un risarcimento per un incidente su un autobus urbano o su qualsiasi mezzo di trasporto pubblico. Molte persone credono di avere il diritto di presentare un reclamo solo in caso di lesioni gravi o di morte. 

Tuttavia, la verità è che chiunque abbia subito un danno materiale o personale ha il diritto di presentare un reclamo. Allo stesso modo, questo diritto può essere esercitato indipendentemente dalla gravità dei danni o delle lesioni derivanti dalla disgrazia. 

In questo modo, per richiedere un risarcimento in caso di incidente su un autobus urbano, è necessario avere prove concrete dell’infortunio o del danno subito. È possibile utilizzare un rapporto medico, un rapporto di emergenza o un rapporto della polizia. Grazie a questi due documenti potrai provare di aver subito detto incidente e dimostrare i danni personali e/o materiali che ne sono derivati. 

Per saperne di più  Quanto costa un avvocato?

Per ottenere questo documento, come abbiamo accennato prima, è necessario che tu comunichi al conducente di aver subito un incidente affinché possa richiedere assistenza medica. Una volta raccolti i documenti, ti consigliamo di contattare un avvocato specializzato in questo tipo di incidenti sui trasporti pubblici . In questo modo ti fornirà la consulenza necessaria per ottenere il risarcimento per l’incidente sull’autobus urbano che hai subito.

Assicurazione di viaggio obbligatoria (SOV)

Devi sapere che quando acquisti un biglietto per viaggiare su qualsiasi tipologia di trasporto pubblico, stai stipulando un’Assicurazione di Viaggio Obbligatoria (SOV), poiché questa è inclusa nel prezzo del biglietto stesso. Questa assicurazione, in caso di incidente, copre la responsabilità dell’azienda proprietaria di un veicolo di trasporto pubblico, come ad esempio un autobus urbano. 

In questo modo, in caso di incidente, vengono coperti i danni fisici e materiali che potrebbero essersi verificati a seguito dell’incidente . Pertanto, in caso di lesioni personali di varia entità, invalidità permanente o morte, sia la persona colpita che i suoi familiari hanno il diritto di chiedere il risarcimento per un incidente sui trasporti pubblici. Allo stesso modo, questa assicurazione comprende anche l’assistenza sanitaria necessaria  , nonché i costi finanziari dei processi di riabilitazione.

La SOV copre inoltre tutti i danni fisici e materiali che i passeggeri abbiano subito in seguito ad un incidente, nonché quei danni che possano verificarsi salendo o scendendo dall’autobus o mentre consegnano o ritirano i bagagli, anche se per colpa loro. per l’incidente provenga da terzi. Pertanto è necessario che conservi il biglietto come prova per poter richiedere il risarcimento per un incidente su un autobus urbano.

Ora, ci sono anche alcune eccezioni. Ad esempio, se un passeggero ha subito lesioni a causa dell’effetto di droghe o alcol, l’assicurazione non è responsabile e non pagherà alcun risarcimento. Lo stesso vale se è dimostrato che questa persona ha agito in modo illegale o imprudente. 

Per saperne di più  Come viene gestita un'eredità internazionale?

Termine per richiedere il risarcimento in caso di incidente su un autobus urbano

Se ti capita di subire un incidente mentre viaggi con i mezzi pubblici, sappi che hai tempo fino a un anno per sporgere denuncia dal momento in cui vieni dimesso dall’ospedale. Come per qualsiasi altro tipo di incidente stradale, deve prima essere trattato con mezzi civili, avanzando una richiesta extragiudiziale. Ora, se non si raggiunge un accordo, è consigliabile rivolgersi ad un avvocato specializzato in diritti dei passeggeri che possa aiutarvi a presentare il reclamo in tribunale, aprendovi vie giudiziarie. 

Per concludere possiamo dire che, quando viaggi con i mezzi pubblici, è fondamentale sapere quali sono i tuoi diritti in caso di incidente. Conservare il biglietto, avvisare l’autista, raccogliere prove e rivolgersi ad un avvocato specializzato sono passaggi cruciali per richiedere un risarcimento in caso di infortuni o danni materiali. 

L’Assicurazione Obbligatoria Viaggi (SOV) copre i danni derivanti da incidenti sui trasporti pubblici, ma esistono delle eccezioni che possono fare la differenza tra poter esercitare il diritto di reclamo o meno. Ti ricordiamo infine che è fondamentale ricordare che hai tempo fino a un anno dalla dimissione medica per sporgere denuncia e chiedere consulenza legale.

Deja un comentario